Ben 12 associazioni si uniscono alla battaglia per la tutela dell’ospedale di Imola

Ben 12 associazioni si uniscono alla battaglia per la tutela dell’ospedale di Imola

IMOLA – “Sanità pubblica, dove vai?”: è questo il tema del secondo evento informativo organizzato dal Comitato Cittadinanza Attiva Imola e l’associazione Noi Imola e che si svolgerà martedì sera 10 ottobre al Cinema Cappuccini con la partecipazione del prof. Stefano Zamagni e del dott. Giancarlo Pizza presidente dell’Ordine dei Medici di Bologna.

“Sarà un’altra occasione per fare il punto su diversi temi inerenti la sanità, grazie a relatori di indubbio livello; si completa così il quadro di insieme che volevamo offrire ai cittadini per renderli consapevoli della involuzione in atto”, spiegano gli organizzatori.

All’iniziativa hanno aderito ben 12 associazioni operanti sul territorio: Alzheimer Imola, Auser, Avod, Cambiavento, Cuberdon, E pas e temp, GAS, Legambiente, Panda, Fondazione S.Caterina, Unitalsi, nonché il Comitato a Tutela dei Diritti: associazioni che operano nel mondo della sanità, sia per sostenere i malati sia per prevenire la malattia attraverso la tutela dell’ambiente e del cibo.

“In attesa di partecipare all’evento, invitiamo i cittadini a firmare fin da ora la lettera al sindaco, con la quale chiediamo un’azione concreta per bloccare il depotenziamento del nostro ospedale – proseguono -. La lettera è visibile sul sito web di Cittadinanza Attiva Imola, sulle pagine facebook dei promotori e ora anche nella bacheca di Legambiente (via Appia, davanti all’ex-URP); le firme vengono raccolte in occasione degli eventi, ai banchetti il sabato mattina e in altre occasioni, indicate sulle pagine web già citate. Siamo lieti di annunciare che ci avviciniamo al traguardo delle mille firme e contiamo di raggiungerlo già in questo fine settimana; naturalmente non ci sentiamo appagati, continueremo a fare ogni sforzo per raggiungere quante più persone possibile perché, come sempre, l’unione fa la forza!”

Leggi anche

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>