Aggressione alla troupe di Striscia, un nuovo fermo da parte dei Carabinieri

Aggressione alla troupe di Striscia, un nuovo fermo da parte dei Carabinieri

I Carabinieri della Compagnia Bologna Centro hanno eseguito un altro fermo di indiziato di delitto nei confronti di un gambiano di ventinove anni, responsabile della rapina in concorso alla troupe di Striscia la Notizia. Si tratta di un soggetto incensurato e disoccupato che dimora presso una Cooperativa sociale onlus situata nel bolognese. I Carabinieri lo hanno individuato ieri sera, sempre al Parco della Montagnola, nello stesso posto in cui aveva commesso la rapina unitamente agli altri soggetti individuati dai Carabinieri. Su disposizione della Procura della Repubblica di Bologna, il gambiano è stato rinchiuso in carcere.

Il fermo si aggiunge a quelli eseguiti nelle ore precedenti sempre in relazione alla rapina ai danni della troupe di Striscia. Per ora sono stati indiziati anche un marocchino di 28 anni, senza fissa dimora e con precedenti di polizia per reati contro il patrimonio, la persona e anche in materia di droga.  Su disposizione della Procura della Repubblica di Bologna, il marocchino è stato rinchiuso in carcere.

Altre cinque persone di nazionalità africana sono state fermate dai  Carabinieri della Compagnia Bologna Centro specializzati in reati di droga nel corso della “bonifica” del Parco della Montagnola, scattata subito dopo l’aggressione a Brumotti.

“L’operazione – si legge nella nota stampa – finalizzata a smantellare il mercato della droga bolognese che attira clienti da tutta Italia, come verificato in passato da altri interventi eseguiti dai Carabinieri, è terminata alle prime luci dell’alba con l’arresto di cinque africani di età compresa tra i diciassette e i trentadue anni, disoccupati, senza fissa dimora e con precedenti di polizia e il sequestro di 119 grammi di marijuana. Durante il blitz, un israeliano ventiseienne, un tedesco e un ecuadoregno ventitreenni e un russo ventenne, tutti domiciliati a Bologna tranne il cittadino tedesco, sono stati segnalati alla Prefettura per uso di sostanze stupefacenti”.

Su disposizione della Procura della Repubblica di Bologna, uno degli indiziati è stato liberato ai sensi dell’Art. 121 del Codice di Procedura Penale: “Liberazione dell’arrestato o del fermato”, mentre gli altri quattro sono stati rinchiusi in camera di sicurezza.

I Carabinieri della Compagnia Bologna Centro avevano inoltre individuato e denunciato due gambiani di diciassette e vent’anni, senza fissa dimora e pregiudicati, perché avrebbero partecipato alla rapina in concorso ai danni della troupe di “Striscia la Notizia”. Proseguono le indagini dei Carabinieri per risalire agli altri membri della banda.

Leggi anche

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>