Nasce l’associazione Piazza Aperta: “pronti al confronto in vista delle amministrative”

Nasce l’associazione Piazza Aperta: “pronti al confronto in vista delle amministrative”

IMOLA – A poche settimane dal voto politico del 4 marzo e amministrativo imolese tra la fine di maggio e inizio giugno, a Imola nasce una nuova associazione, una nuova proposta tutta civica certamente da tenere in considerazione nei prossimi mesi.

“Piazza Aperta”, questo il nome scelto per la nuova compagine, ha posto la sua sede in piazza Gramsci 1. Tra i fondatori, alcuni volti noti della Città: il presidente Simone Righini, già impegnato nelle battaglie per la salvaguardia dell’ospedale di Imola, Mario Zaccherini reduce dall’esperienza con Imola migliore e Filippo Paterna, con un’esperienza alle spalle da attivista del Movimento 5 stelle. “I soci fondatori sono circa una ventina – spiega Righini -. E altrettanti sono i cittadini che a vario titolo hanno aderito al progetto”.

“L’associazione Piazza Aperta nasce per raccogliere, ascoltare e condividere il pensiero di Tutti su come vorremmo vivere la nostra Imola – si legge nel loro sito web -. Piazza Aperta è un’ associazione apartitica e non ha scopo di lucro, porterà avanti i seguenti obiettivi: proporre ai soci e alla città occasioni di approfondimento e percorsi di dibattito e di confronto, elaborare e proporre idee, progetti e soluzioni per la città e il suo territorio stimolando la partecipazione dei cittadini e l’impegno di ciascuno nel dare il proprio contributo, promuovere e sostenere la nascita di soggetti civici che condividano le idee e il percorso dell’associazione”.

Al centro del loro impegno – civico al 100% – le battaglie per la trasparenza, per la tutela dell’autonomia sanitaria di Imola e del Circondario, per la salvaguardia dell’ambiente e per la reale valorizzazione del Parco delle Acque minerali. L’associazione non chiude le porte a future collaborazioni. “Se c’è interesse da parte di tutti i soggetti interessati a incontrarci in vista delle amministrative noi ci siamo per confrontarsi e mettere a disposizione il nostro lavoro”.

La prima iniziativa, a inizio marzo, sarà sul tema della ludopatia, realizzata in collaborazione con la Caritas di Imola.

Brigida Miranda

Leggi anche

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>