Primo incontro sulla sanità della lista “Imola più”. Ed è già polemica

Primo incontro sulla sanità della lista “Imola più”. Ed è già polemica

IMOLA – Si parlerà di sanità e di ospedale domani, alle 18:15, al centro sociale la Stalla, nell’incontro-dibattito organizzato dalla lista civica “Imola più” guidata dal consigliere uscente, il chirurgo Romano Linguerri. All’iniziativa, dal titolo “Sanità e Ospedale, presente e futuro” parteciperanno Franca Loprete, responsabile screening radiologico per le malattie del seno, Patrizia Cenni, direttore dell’unità operativa complessa Pronto Soccorso e Medicina d’urgenza, Massimo Menetti, direttore Unità Operativa semplice di Geriatria, e Romano Linguerri, responsabile programma Chirurgia d’Urgenza e capolista della Lista Civica Imola Più.

 

Ma sulle modalità di organizzazione dell’evento è già polemica. I consiglieri di Forza Italia in Regione  e in Comune, Galeazzo Bignami e Nicolas Vacchi, sollevano dubbi sull’opportunità che “figure dirigenziali o con compiti di responsabilità di una Azienda Sanitaria si prestino a comparire in un evento che sembra essere volto a un allargamento del consenso per la lista Imola più in vista delle amministrative di Imola”.

“Se da un lato è indubbia la libertà dei professionisti di poter aderire o meno a simili iniziative in qualità di privati cittadini – dicono Bignami e Vacchi -, altra cosa è presenziare a eventi politici in qualità di responsabili o direttori di unità operative di una Azienda sanitaria che dovrebbe essere autonoma e super partes”.

“Delle due l’una: o in campagna elettorale si impedisce lo svolgimento di simili iniziative o è da intendersi che dirigenti e responsabili dell’Ausl possano essere chiamati a presenziare e relazionare in qualunque evento politico di qualsivoglia partito in nome della par condicio”, proseguono. 

I consiglieri chiedono quindi a Regione  e Comune “se l’Ausl di Imola abbia autorizzato, in qualche modo, i medici di cui sopra a prendere parte a tale iniziativa a rappresentanza della Azienda Sanitaria”, “se non si ritenga inopportuna tale iniziativa soprattutto per quanto attiene il coinvolgimento di responsabili e figure dirigenziali della Ausl di Imola” e “se si intenda richiamare la Ausl di Imola evitando che tali situazioni si verifichino in futuro considerando che Imola è già in campagna elettorale per le politiche e lo sarà anche per le amministrative”.

Leggi anche

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>