Mirri e Raggi candidati nella lista di Beatrice Lorenzin

Mirri e Raggi candidati nella lista di Beatrice Lorenzin

La Lista Civica Imola Più augura a entrambi i candidati un buon risultato elettorale alle Politiche del 4 marzo.

IMOLA – La Lista Civica Imola Più augura un buon risultato elettorale, per le prossime elezioni Politiche 2018, ai due candidati imolesi Alessandro Mirri e Alessandra Raggi, entrambi per la Lista civica Popolare – Lorenzin, nella Circoscrizione Emilia-Romagna, collegio plurinominale 3, per la Camera dei Deputati.

Alessandro Mirri, laureato in ingegneria meccanica, inizia la sua attività politica nel 1965 nelle file della Democrazia Cristiana. Nel 2004 si iscrive all’Udc e nel 2007 viene eletto vicesegretario provinciale. Nel 2008 viene eletto nel Consiglio comunale di Imola nella lista del Pdl e ne diviene il vice presidente; carica che assumerà anche nel suo secondo mandato da consigliere, a partire dal 2013. Nel dicembre del 2017, come presidente dell’Associazione culturale Tommaso Moro, fonda la Lista Civica Imola Più per le elezioni amministrative e, nel febbraio del 2018, si candida alla Camera dei Deputati per la Civica Popolare – Lorenzin. “Ho accettato l’invito di candidarmi alle elezioni politiche per la Camera dei Deputati per due motivi – dichiara Alessandro Mirri -. Anzitutto per dare un segnale di presenza della città di Imola all’interno di una lista che si presenta alla guida della Nazione. Il secondo motivo è di carattere etico, morale e politico perché sono convinto che i contenuti della Lista civica Popolare siano quelli che maggiormente mi rappresentano. A tal proposito – sottolinea Mirri -, questa candidatura è la naturale prosecuzione della storia politica che ho vissuto negli ultimi anni per la mia città. L’esperienza di governo del Nuovo Centro Destra, che ha saputo prendere le distanze da posizioni di destra all’ombra della Lega e delle forze più populiste, ha portato risultati importanti, sia a livello nazionale sia a livello locale. Per questo ho scelto di aderire a un progetto che si colloca in un’area di governo riformista che, a sua volta, ha tagliato i ponti con posizioni ideologiche estreme e di retroguardia”.

Img IMO18008 Alessandra RaggiAlessandra Raggi, laurea magistrale in Direzione Aziendale con ulteriori specializzazioni conseguite alla London Business School. È imprenditrice e docente all’università di Bologna: nella Scuola di Economia, Management e Statistica, è titolare dei corsi in lingua inglese di B2B Marketing e Management, nella Scuola di Scienze è titolare del corso in lingua inglese di Business Plan. Fa parte dei mentori del UniboLauchPad, l’acceleratore per progetti originali e innovativi di dottorandi e ricercatori dell’Università di Bologna. Attualmente è anche vice presidente di Formula Imola ed è membro dell’Advisory Board di Innovami. “La candidatura che mi è stata proposta – dice Alessandra Raggi -, è per me occasione di dare un contributo concreto sui temi legati all’ammodernamento e alla competitività del Paese. In particolare ritengo siano particolarmente centrati i punti del programma della Lista Civica Popolare sul consolidamento di Industria 4.0 e in merito all’inversione del rapporto fra cittadini, imprese e Pubblica Amministrazione, attraverso la lotta alla burocrazia e alle inerzie che troppo spesso frenano le idee e lo sviluppo”.

Leggi anche

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>